Questo sito usa Google Analytics per raccogliere dati sull'utilizzo, in modo da offrire un'esperienza utente sempre migliore. Cliccando su "accetto", permetti di abilitare il tracciamento delle tue interazioni con IP anonimo su questo sito web. Potrai revocare il consenso in qualsiasi momento. Troverai l'impostazione dedicata nel pié di pagina di questo sito.

Abballati: la banda di Mastro ‘Nuzzu

23Giugno2018

21:30 – 0:00

Via San Bernardo 17

Al Pessina ci piacciono le commistioni, le unioni, i salti, i balli, la musica, il folclore, le tradizioni, l’antropologia e ci piace vedervi ballare. Grazie alla “Banda di Mastro ‘Nuzzu” balleremo musica magica; musica che nasce da una suggestione e da una familiarità: la suggestione delle bande di paese che con il loro suono portano la festa per le strade e le piazze dei piccoli centri. La familiarità arriva con Mastro Giannuzzu, detto “u scarparu”, lontano parente tropeano di Massimiliano (il più calabrese della banda). Mastro ‘Nuzzu dirigeva una banda composta dai vecchi artigiani del paese che a piedi si recavano nei paesi di campagna per suonare durante le feste o le processioni. Erano conosciuti come “Banda du vino” perché quando arrivavano erano già piuttosto brilli e preferivano essere pagati per le loro prestazioni musicali con vino, ‘nduja, soppressata e altri prodotti. La Banda si rifà allo stesso piacere per il suono, per la festa e a quel gusto per la condivisione.