Questo sito usa Google Analytics per raccogliere dati sull'utilizzo, in modo da offrire un'esperienza utente sempre migliore. Cliccando su "accetto", permetti di abilitare il tracciamento delle tue interazioni con IP anonimo su questo sito web. Potrai revocare il consenso in qualsiasi momento. Troverai l'impostazione dedicata nel pié di pagina di questo sito.

Colazione con l’autore

3Febbraio2019

10:30 – 12:00

Arci Pessina Via San Bernardo, 17

Il ciclo •Colazione con l’autore• all’Arci Pessina unisce discussione critica, letteratura, intrattenimento e convivialità con il cibo. Una serie di quattro domeniche mattina da passare insieme con la presentazione di quattro libri diversi, ognuno con il rispettivo autore (o uno dei vari). Ogni domenica affronteremoun tema e un mondo diverso e insieme agli autori ci faremo raccontare cosa c’è dietro ogni pagina, dietro quei mondi fatti di parole.
A seguire un brunch insieme.

Programma:

•Domenica 3 febbraio ore 10.30
“Vite in chiaroscuro” Ed. Manni
di Roberto Curatolo

Uomini e donne dentro storie che si sviluppano dalla parte dei perdenti, tre storie per sette temi narrativi, che sono: i rapporti nel chiuso della famiglia, l’amore anche senile, la fuga, l’avventura, le ossessioni, il rifugio nella fantasia, il dramma della guerra. Roberto Curatolo racconta osservando da dentro il cono d’ombra in cui vive la quasi totalità degli esseri umani, e la campionatura affascina.

Con l’autore ne parla Gianni Zuretti

•Domenica 17 febbraio ore 10.30
“Ragazze del ’68” Fondazione Badaracco
di C. Leccardi, B. Mapelli, M. Piazza, F. Pizzini, A. Sarlo

L’anno dell’anniversario del ’68 si conclude, e nella marea di titoli vale segnalare la novità di alcuni che danno voce alle donne, molte delle quali approdate al femminismo: sono quelle che il ’68 lo hanno fatto, che hanno vissuto dalle radici la trasformazione della loro vita e, senza retorica, segnalano le continuità ma anche i conflitti aperti da quell’esperienza.
Con Assunta Sarlo ne parla Laura Miani

•Domenica 10 marzo ore 10.30
“Antifascisti senza patria” Ed. Elèuthera
di Paolo Pasi

All’indomani della caduta di Mussolini, la maggior parte degli antifascisti rinchiusi al confino reclama e ottiene l’immediata liberazione unendosi alla resistenza contro i nazifascisti. Ma questa liberazione non avviene per tutti: alcuni di loro, in gran parte anarchici, vengono trattati dal governo Badoglio alla stregua di nemici, tanto che ne viene ordinato il trasferimento nel campo di concentramento di Renicci d’Anghiari, poco lontano da Arezzo. Inizia così il racconto corale di un viaggio che tra tentativi di fuga e ricordi di lotta porterà questi «antifascisti senza patria» nel famigerato Campo 97, dove già migliaia di prigionieri di guerra, per lo più slavi, patiscono condizioni di vita durissime.

Con l’autore ne parla Gianni Zuretti

•Domenica 14 aprile ore 10.30
“L’Italia liberata. Storie partigiane” Ed. Jaca Book
di Daniele Biacchessi

La guerra di liberazione dalla dittatura nazifascista e dalla occupazione tedesca viene raccontata attraverso le tante storie di resistenza che hanno fatto l’Italia e cambiato il corso della Storia.
Una grande narrazione popolare e collettiva che ripercorre i luoghi dove è ancora vivo il ricordo delle migliaia di persone che hanno pagato a caro prezzo gli ideali di democrazia e libertà.

NuoviPaesaggiCulturali è un progetto a cura di terzo paesaggio, Federgat / Teatri del Sacro e Arci Milano, con il patrocinio di Comune di Milano – Cultura, nell’ambito del programma Lacittàintorno.