Questo sito usa Google Analytics per raccogliere dati sull'utilizzo, in modo da offrire un'esperienza utente sempre migliore. Cliccando su "accetto", permetti di abilitare il tracciamento delle tue interazioni con IP anonimo su questo sito web. Potrai revocare il consenso in qualsiasi momento. Troverai l'impostazione dedicata nel pié di pagina di questo sito.

Oltre lo specchio

28Novembre2020

Il 2020 sembra quasi uscito da un racconto di fantascienza distopica. La pandemia ha cambiato la società a livello globale e le nostre abitudini a livello personale.

In questo contesto, l’organizzazione della seconda edizione di Oltre lo specchio – Festival dell’immaginario fantastico e di fantascienza è stata particolarmente laboriosa.

È stato un percorso a ostacoli, talvolta faticoso, ma anche entusiasmante, perché ci ha convinto ancora più a fondo di quanto sia utile continuare a ragionare sulla funzione dell’immaginazione nel suo rapporto con la quotidianità. Perché fantastico e fantascienza, lungi dall’essere solo meccanismi di fuga dal reale, sono strumenti potenti per ragionare sulla realtà da prospettive inedite – anche e soprattutto in momenti difficili come quello che stiamo vivendo.

Oltre lo specchio si svolgerà dal 28 novembre al 22 dicembre 2020:
28-29 novembre – si terranno gli eventi, con incontri e tavole rotonde.
15-22 dicembre – si terranno le proiezioni, con un ricco programma di lungometraggi e cortometraggi.

Per seguire il festival, basterà collegarsi a www.oltrelospecchio.org

Agli incontri del 28-29 novembre partecipano ricercatori, scrittori, studiosi e critici da tutta Italia. Gli argomenti trattati spazieranno dal legame tra racconti distopici e momento storico in cui sono creati, con riferimenti sia al cinema che alla letteratura, passando per l’ascesa della fantascienza cinese, fino ai festeggiamenti per due anniversari speciali, il centenario dalla nascita di due icone della fantascienza come Isaac Asimov e Ray Bradbury.

Durante le proiezioni saranno presentati film provenienti da tutto il mondo, inediti in Italia, in lingua originale con sottotitoli in italiano. La selezione di quest’anno comprende 23 lungometraggi e 19 cortometraggi che spaziano nei generi di fantastico e fantascienza a 360°, sia con storie capaci di far sognare e riflettere, che con racconti più popolari pensati per strappare un sorriso.

I film selezionati sono divisi in tre sezioni. La sezione competitiva Cinefuturo è dedicata a lungometraggi e cortometraggi di finzione in anteprima. Una giuria composta da critici e addetti ai lavori assegnerà i Premi Ciciarampa per il miglior film, la miglior regia, i migliori effetti speciali e l’opera più originale. La sezione Illuminazioni è dedicata a film e documentari dal taglio più sperimentale. Infine, la sezione Piccoli futuri è rivolta ai più giovani, con film dal forte impatto spettacolare ed emotivo.

Il festival è organizzato da Cineforum Robert Bresson nell’ambito di Lacittàintorno.